New PDF release: Dignità! (Serie bianca) (Italian Edition)

By A.A.V.V.,Brum Doshi Dunne Giménez-Bartlett Giordano Aykol

Nove scrittori internazionali, di grande fama e sensibilità, tra cui anche il premio Nobel della letteratura del 2010 Mario Vargas Llosa, hanno accettato l'ospitalità di Medici Senza Frontiere e sono partiti in line with visitare alcuni loro progetti di intervento sanitario sparsi nelle area più martoriate del pianeta. l. a. richiesta fatta loro period poi, una volta tornati a casa, di raccontare liberamente l. a. loro esperienza, testimoniando con los angeles scrittura le loro impressioni, anche quelle più segrete.Hanno conosciuto le vicende e i volti di uomini, donne e bambini in Bangladesh, Bolivia, Burundi, Grecia, India, Malawi, Repubblica democratica del Congo e Sudafrica. Le loro storie sono raccolte in questo libro.Medici Senza Frontiere, fondata da un gruppo di medici e giornalisti francesi nel 1971, opera in prima linea nelle area più povere del mondo. Proprio in occasione del suo quarantennale, msf con questo progetto editoriale, Dignità!, vuole dar voce a chi non ce l'ha e mostrare realtà ingabbiate dalla povertà, dall'ingiustizia e dalla mancanza di accesso alle medication, di cui spesso qui in Occidente si ignora l'esistenza.

Show description

Pierre Rosanvallon,F. Domenicali's La legittimità democratica: Imparzialità, riflessività, PDF

By Pierre Rosanvallon,F. Domenicali

Una mappa indispensabile according to orientarsi nelle trasformazioni in corso nella politica contemporanea. Questo libro di Rosanvallon (secondo di una trilogia di cui il primo e il terzo titolo sono già disponibili in lingua italiana) presenta una sintesi insieme storica e teorica di una più che trentennale ricerca intorno alla democrazia, qui a partire dalla nozione di legittimazione vista come una complessa pluralità di approach, non riducibile al semplice raggiungimento di una maggioranza elettorale. Come mostra los angeles postfazione di Rino Genovese, pur senza prendere congedo dal concetto di sovranità nella sua versione «repubblicana», l’autore articola e approfondisce il discorso circa quel «posto vuoto» del sovrano che, secondo il suo maestro Claude Lefort, è il tratto peculiare di una società che si voglia democratica.

Show description

Read e-book online Storia politica della Repubblica. 1943-2006: Partiti, PDF

By Simona Colarizi

Da garanti del nuovo ordine democratico, costruito dopo l. a. tempesta della guerra e i vent'anni di dittatura fascista, i partiti hanno svolto a lungo una funzione cardine, fino a identificarsi con lo stesso Stato e advert accreditare un'equazione distorta, come estrema difesa di un ceto politico sempre più delegittimato: democrazia uguale regime partitico. Con l. a. superb della prima Repubblica, l. a. nascita di nuovi soggetti politici e l'affermarsi del bipolarismo, inizia in Italia una fase di transizione complessa e ancora incompiuta. l. a. cesura intervenuta nei primi anni Novanta impone una rilettura dell'intera parabola dei partiti, consistent with spiegare le ragioni del loro dissolvimento, le loro identità e le loro tradition in una scena politica profondamente cambiata, così come profondamente cambiata è l. a. cornice internazionale alla quale in line with mezzo secolo il vecchio sistema ha fatto riferimento. 
Presentato in una nuova edizione aggiornata al 2006, profondamente rivisto nella struttura, nella forma e nei contenuti, questo manuale traccia una efficace sintesi delle otto fasi attraversate dal sistema partitico. Legislatura dopo legislatura, Simona Colarizi evidenzia tutte le anomalie del 'caso italiano': il blocco del sistema, l'impossibilità del ricambio, l'ininterrotta permanenza al governo according to quasi un cinquantennio del partito di maggioranza relativa e dei suoi alleati storici, gli sconvolgenti avvenimenti legati allo scandalo di Tangentopoli, los angeles sofferta transizione al bipolarismo.

Show description

Download PDF by Emanuele Ferragina: Chi troppo chi niente (Italian Edition)

By Emanuele Ferragina

Ormai sembrano tutti d’accordo: l’Italia deve cambiare. Eppure nessuna delle ricette proposte è ancora riuscita a curare lo Stivale dai suoi mali storici. All’ombra di parole d’ordine quali “austerity” e “taglio del debito” si ritrovano a pagare sempre gli stessi, mentre i soliti noti rafforzano i propri privilegi. los angeles nostra penisola è marchiata da crescenti disuguaglianze che deprimono l’economia, esasperano lo scontro sociale, e soprattutto riducono l’efficienza del sistema-Paese. È questa l. a. tesi, semplice ma esplosiva, di Emanuele Ferragina, giovane docente “espatriato” in Inghilterra ed esperto di politiche sociali: occorre ridurre le disuguaglianze, non in keeping with ragioni ideologiche, ma in keeping with rendere il sistema più funzionale.
Proporre di ridurre l. a. disuguaglianza significa, in ultima analisi, portare alla ribalta un’agenda ormai ignorata da tutti i partiti politici, anche quelli che ne avevano fatto una bandiera. Invocare, finalmente, l. a. ridistribuzione non consistent with scelta ideologica, ma in line with some distance funzionare meglio il nostro Paese.

Il comportamento lobbistico degli ordini professionali; una spesa sociale sbilanciata verso il passato pensionistico e incurante del futuro lavorativo dei giovani precari; il crollo della coesione sociale dovuto alla disuguaglianza crescente; un federalismo ingiusto sbandierato come slogan. Una penetrante indagine sull’iniquità e l’inefficienza del nostro Paese, e una ricetta in step with cambiarlo. Una ricetta che converrebbe alla maggioranza degli italiani.

Show description

Download e-book for kindle: Salviamo la costituzione italiana: Il tema che dominerà la by Dino Messina

By Dino Messina

“Un cellular antico di grande valore”: così Giulio Andreotti ha definito los angeles Costituzione italiana. Un lapidario commento che forse riassume molte cose implicite. Domandiamoci, allora, in questi anni di dissipazione delle ideologie, di crisi della politica e di ritorni di fiamma dell’anti-politica,che cosa davvero ne sia stato del testo centrale di riferimento della nostra vita pubblica. Non è pensabile che los angeles Costituzione venga sostituita da una nuova grammatica dei doveri e dei diritti, ma qualche integrazione è opportuna. I valori che essa esprime sono ancora in grado di orientarci nella realtà sempre più mutevole in cui siamo immersi. Ma un testo scritto più di sessant’anni fa può ancora rispondere a tutte le esigenze di una società sempre più complessa? Uno dei più noti inviati del “Corriere della Sera” ha intervistato sul tema politici e intellettuali. L’equilibrio dei poteri, il ruolodella magistratura, il federalismo fiscale, il rapporto tra Stato e Chiesa e los angeles libertà religiosa, i diritti del cittadino, i nuovi diritti del lavoro, i rapporti internazionali: questi gli argomenti sul tavolo, in un confronto di idee e ideali che tornano a much sentire il loro peso, in step with uomini e donne di ogni età, a sessant’anni dalla promulgazione di una Carta che rappresenta l’intelaiatura della nostra identità. Un’occasione giusta, forse, consistent with ritornare a scuola di democrazia, anzi, di educazione civica: questa semi-sconosciuta

Show description

Download PDF by Luciano Vandelli: Tra carte e scartoffie: Apologia letteraria del pubblico

By Luciano Vandelli

"Un piccolo-grande monumento all’impiegato pubblico, al burocrate, al passacarte, e al grand commis. Al di là di tutti gli stereotipi un omaggio all’oscuro lavoro, di tanti, in tutti i paesi, in tutte le latitudini, in tante epoche"

(dalla prefazione di Anna Maria Cancellieri)

Zelanti o lavativi, capaci o perdigiorno, molti giganti della letteratura – da Gogol’ a Stendhal, da Svevo a Dickens – hanno indossato le "mezze maniche" del pubblico impiegato, vivendo l. a. quotidianità di quel mondo fatto di mediocrità e regimen, ma traendone idee, personaggi, ambienti che hanno ispirato grandi capolavori. Queste pagine ci restituiscono le vicende, ora tristi ora divertenti, spesso surreali, di scrittori e di personaggi immaginari accomunati dal medesimo destino impiegatizio, seguendo le tracce del rapporto tra letteratura e burocrazia in luoghi, tradition, epoche, generi assai distanti: dalla Francia alla Russia, dalla Mitteleuropa alla letteratura anglosassone, dai nostri Travet e Policarpo sino alla spy-story e alla fantascienza. E svelando anche legami inconsueti, come quelli tra Balzac e Marx, tra Kafka e Weber o, ancora, tra Tolkien, Asimov e i politologi.

Show description

Get Controcorrente: Intervista sulla sinistra al tempo PDF

By Massimo D'Alema,Peppino Caldarola,P. Caldarola

Chi vincerà l. a. sfida dei prossimi anni, l. a. politica o l'antipolitica?Massimo D'Alema va controcorrente e scommette su una sinistra rinnovata consistent with fermare l'avanzare di movimenti di impronta populistica. In questa lunga intervista si sommano l. a. cronaca dei trent'anni passati con autocritiche finora mai pronunciate e punti fermi ribaditi. D'Alema pensa a una sinistra più europea in keeping with contrastare l'eterno ritorno del nuovismo, il mito della società civile, le suggestioni tecnocratiche. los angeles sinistra ‘controcorrente' di D'Alema si libera dagli ingombranti fardelli del passato ma non accetta le scorciatoie liberiste in economia e plebiscitarie nel sistema politico. È una sinistra che lascia ai più giovani una lettura numerous del recente passato ma anche los angeles traccia in step with diventare classe dirigente.

Show description

Get Il mercato oltre le ideologie (Itinerari) (Italian Edition) PDF

By Lapo Berti

l. a. prima modernità si è costruita intorno alla contrapposizione fra stato e mercato instauratasi con l'affermazione sociale e politica della borghesia capitalistica. Il liberalismo è l'ideologia politica che ha pensato quella contrapposizione, tentando di fornirne los angeles legittimazione e di porla a base di un progetto di società. Ora: possibile pensare il mercato senza il liberalismo? Questo libro si propone di dare un contributo all'elaborazione di un discorso riformista, a partire dalla riconsiderazione del mercato in un rapporto di complementarietà con lo stato. l. a. storia europea ci insegna che il rapporto fra los angeles società e le attività economiche mercantili e capitalistiche è sempre stato conflittuale: le tradition dominanti si sono fatte carico, fin dal medioevo, di dettare regole che consentissero lo sviluppo dell'economia di mercato e, al contempo, los angeles tutela della coesione sociale. Solo il liberalismo ha tentato di fondere le due dimensioni, risolvendo nel mercato anche il problema della coesione. Le crescenti difficoltà che los angeles soluzione liberale incontra di fronte alle sfide della globalizzazione impongono di tornare a pensare le condizioni di un nuovo compromesso fra stato e mercato, fra democrazia e capitalismo. Nel superamento di questo passaggio sta los angeles sfida del nuovo riformismo.

Show description

Get Milano 2011. Rapporto sulla città (Il punto) (Italian PDF

By VV. AA.,Fondazione Ambrosianeum

Il Rapporto Ambrosianeum 2011 indaga su come los angeles crisi ha investito l. a. città di Milano, mostrandone il profilo strutturale e i cambiamenti che ha comportato nel tessuto economico-produttivo e sociale della città, ed evidenziandone il potenziale innovativo in step with il welfare locale e lo sviluppo di Milano.

Show description

Indro Montanelli,Mario Cervi,Sergio Romano's L'Italia dell'Ulivo - 1995-1997: La storia d'Italia #22 PDF

By Indro Montanelli,Mario Cervi,Sergio Romano

Alla fantastic del 1995 l’Italia è in mano al governo tecnico di Lamberto Dini, promosso dal presidente Scalfaro e appoggiato da forze politiche eterogenee. Un esecutivo “a scadenza” e senza maggioranza si trova alle prese con questioni soft quali approvare los angeles finanziaria o studiare una par condicio aggiornata ed efficace. Eppure, in qualche modo, l’interregno di Dini fa comodo a entrambi gli schieramenti, in cerca di assestamento. Quando nell’aprile del ’96 si torna alle urne, a uscirne vincitore è il centrosinistra. L’Ulivo ottiene una larga affermazione al Senato, ma gli serve l’appoggio esterno di Rifondazione comunista in keeping with raggiungere una salda maggioranza alla digital camera. Prodi si trova nella stessa situazione vissuta da Berlusconi: tenuto sotto scacco da alleati minoritari, che con un pugno di voti influenzano l’azione di governo. Con un’instabilità che pare ormai patologica e sembra condannare di nuovo los angeles politica italiana alla stasi, l. a. tanto attesa Seconda Repubblica palesa tutti i propri limiti. E nel seguire le confuse fasi di questo lento collasso Montanelli racconta l. a. propria ultima grande tristezza: quella di chi non può più riconoscersi in un sistema e in un Paese del quale non si sente parte. Con il biennio rievocato in questo quantity si chiude il lungo viaggio nella Storia d’Italia, un mosaico affascinante di cui Montanelli e Cervi ci regalano l’ultima, difficile tessera: quella che segna l’ingresso nel territorio incerto della contemporaneità.

Show description